Notizia Oggi

Stampa Home

Si è chiuso il campo della Croce rossa a Roccapietra

Anche un allenamento con la Gessi
Articolo pubblicato il 17-08-2016 alle ore 14:51:53
Si è chiuso il campo della Croce rossa a Roccapietra 2
Anche un allenamento con la Gessi

Si è conclusa domenica scorsa la quattordicesima edizione del campo “I care your children”, organizzato dalla Croce rossa italiana piemontese per regalare un soggiorno a bambini provenienti da situazioni di grave disagio familiare. Anche quest’anno il campo è stato allestito a Roccapietra, garantendo l’alloggiamento di circa 140 persone tra bambini (che sono stati 80, divisi in due gruppi da 40 ciascuno) e volontari.

A comporre il campo c’erano 15 tende, 6 roulotte, una tensostruttura da 250 metri quadrati e una cucina campale con container magazzino e cella frigo, tre moduli per servizi igienici e docce, una roulotte con funzioni di segreteria e una tenda a uso infermeria-ambulatorio, oltre a numerosi fuoristrada, autovetture, pulmini, ambulanze e mezzi pesanti. L’organizzazione è stata curata dallo staff del “Settore emergenze” della Cri piemontese con la partecipazione attiva di molti comitati di tutta la regione. Oltre a uscite sul territorio e iniziative sportive, sono stati organizzati dei laboratori per la creazione di piccoli oggetti che i bambini hanno poi potuto portare a casa a ricordo dell’esperienza.

Questa edizione è stata caratterizzata anche da un contributo economico giunto grazie alla vittoria del bando “Summer camp 2016”, che la Croce Rossa nazionale ha promosso attraverso l’uso di fondi provenienti dall’iniziativa “Menu perfetto Christmas Edition” di Coca Cola Hbc Italia e Autogrill. Inoltre grazie alla presenza delle infermiere volontarie sono stati organizzati dei momenti di prevenzione della salute con misurazione della glicemia e della pressione arteriosa in molti Comuni dell’alta Valsesia, garantendo così una presenza quotidiana per anziani e turisti, coinvolgendo oltre 750 persone. Ecco alcuni numeri del campo: 80 bambini ospitati, oltre 200 volontari, 3mila pasti cucinati e 30 mezzi Cri impiegati.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...