Notizia Oggi

Stampa Home

Sindaco di Varallo in Francia per promuovere l'Alpàa

Articolo pubblicato il 04-02-2018 alle ore 18:50:26
Sindaco di Varallo in Francia per promuovere l'Alpàa  3
Sindaco di Varallo in Francia per promuovere l'Alpàa 3

L’Alpàa, il Sacro Monte e le altre ricchezze culturali di Varallo raccontate ai francesi: nei giorni scorsi il sindaco Eraldo Botta nei giorni scorsi è stato invitato ad Aix-en-Provence a un incontro organizzato dall’associazione “Novaresi nel Mondo”, rappresentata nella località provenzale da un gruppo di italiani che lì risiedono. La trasferta ha visto protagonisti, con il sindaco di Varallo, i primi cittadini di Orta, Armeno e Nebbiuno, località nei pressi del lago d’Orta molto suggestive sotto l’aspetto turistico. «Siamo stati invitati nella località francese per parlare principalmente di Sacri Monti - spiega l’amministratore varallese - ma nel mio caso è stata l’occasione anche per presentare le principali attrattive di Varallo sia sotto l’aspetto storico-artistico che delle manifestazioni. Pertanto ho parlato naturalmente dell’Alpàa».

Sono già state fissate le date della prossima edizione della fiera-mercato, evento di punta dell’estate valsesiana: si svolgerà come sempre a metà luglio, da venerdì 13 a domenica 22.

«Mi fa molto piacere che il nome di Varallo giunga Oltralpe e venga inserito in un concetto di turismo di qualità. Quanto offre la nostra cittadina con il suo Sacro Monte e le sue ricchezze artistiche, che quest’anno saranno ulteriormente valorizzate grazie alla mostra-evento su Gaudenzio Ferrari - aggiunge Botta -, è un patrimonio unico che dobbiamo promuovere anche oltre i confini regionali e nazionali. Noi ce la stiamo mettendo tutta e mi pare che l’interesse in questi anni sia cresciuto. Dunque avanti così».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...