Notizia Oggi

Stampa Home

Svaligiata l'osteria ''Sotto voce'' di Grignasco, in cassa non è rimesto nemmeno un centesimo

Il titolare: ora non sono più tranquillo
Articolo pubblicato il 29-07-2016 alle ore 08:46:26
Svaligiata l'osteria ''Sotto voce'' di Grignasco, in cassa non è rimesto nemmeno un centesimo 3
Foto d'archivio

Ladri in osteria. E' accaduto la scorsa settimana a Grignasco, dove è stata presa di mira l'osteria "Sotto Voce" di via Massara, con i titolari che si sono ritrovati con la cassa svuotata. «Sono andato via attorno alle 15.30 e sono tornato alle 18 - racconta il titolare Claudio Vellata -, quindi i ladri hanno agito in quel lasso di tempo. Per entrare hanno tagliato la zanzariera e forzato una finestra laterale. Una volta dentro hanno aperto la cassa e portato via tutto quello che c’era dentro, compresi i centesimi. Non hanno lasciato nulla. E’ sparito anche un portafogli contenente le carte fedeltà dei supermercati e la mia carta di credito, che sono riuscito a bloccare prima che venisse utilizzata».

Il titolare si è accorto del furto quando è rientrato nel locale per il turno serale. «Sul subito non mi sono reso conto di nulla, perchè era tutto in ordine - dice ancora -. Quando mi sono avvicinato al condizionatore per accenderlo mi sono accorto che la zanzariera non era chiusa e la cosa mi è sembrata strana;  ho visto che era stata tagliata e purtroppo ho capito che qualcuno si era introdotto nel locale. A quel punto sono andato ad aprire la cassa e l’ho trovata vuota. Per fortuna la grande maggioranza dei clienti paga con le carte di credito, quindi non c’era un grande incasso».

A Vellata non è rimasto altro da fare che chiamare i carabinieri di Romagnano e sporgere denuncia. «Al di là dell’incasso sparito e dei danni alla finestra, la cosa che più mi amareggia è che qualcuno si è introdotto nel locale - dice ancora il proprietario -. Fino a pochi giorni fa quando me ne andavo dopo pranzo lo facevo a cuor leggero, senza nemmeno pensare che potessi essere vittima di un furto. Adesso invece lascio l’osteria con l’ansia che possa ricapitare, è una sensazione molto brutta».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...