Notizia Oggi

Stampa Home

Tangenziale di Romagnano, si può ripartire: da zero

Articolo pubblicato il 05-10-2017 alle ore 19:34:02
Tangenziale di Romagnano, si può ripartire: da zero 3
Tangenziale di Romagnano, si può ripartire: da zero 3

La tangenziale di Romagnano verrà finalmente finita. I lavori per il secondo lotto erano stati bloccati da un contenzioso e dalla mancanza di fondi, ma ora la situazione sembra essersi sbloccata. «Le risorse sono nuovamente disponibili – spiega il presidente della Provincia di Novara Matteo Besozzi, che nei giorni scorsi ha incontrato i sindaci della bassa Valsesia per parlare di viabilità e trasporti – e ci consentiranno di riaprire l'affidamento della bretella che collegherà il Piano Rosa con il casello della A26. Per il prossimo 4 ottobre è in programma in incontro con l'Anas, in cui congiuntamente ai Comuni faremo valere le richieste collaterali al progetto». Per la realizzazione della variante la Regione Piemonte ha stanziato a bilancio 13 milioni di euro, suddivisi nell'arco del prossimo triennio. A gestire la costruzione del secondo lotto sarà la Provincia di Novara: «Le verranno girati i fondi necessari dalla Regione – spiega il sindaco di Prato Sesia Luca Manuelli -, in questo modo sarà possibile bandire una nuova gara di appalto e individuare così la ditta che eseguirà materialmente i lavori. Nel corso dell'incontro del 4 ottobre si parlerà anche di modifiche alla viabilità, rotonde e innesti, e della possibilità di garantire un pedaggio puramente simbolico per incentivare l'ingresso al casello di Romagnano e Ghemme. Ci si augura che tutti i soggetti coinvolti siano d’accordo». Anni fa l'appalto se l'era aggiudicato la ditta Lauro di Borgosesia, che nel frattempo ha però licenziato quasi tutti i dipendenti ed è attualmente in regime di concordato preventivo. All'epoca il progetto era stato bocciato dalla Conferenza dei servizi perchè prevedeva un quantitativo ingente di scorie di fonderia come riempitivo e occorrerà quindi anche predisporre un nuovo progetto. Insomma, i tempi potrebbero essere ancora lunghi, ma questa dovrebbe essere la volta buona.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...