Notizia Oggi

Stampa Home

Torna il Trivero-Torino, pullman degli studenti universitari

Nei prossimi mesi il servizio
Articolo pubblicato il 22-07-2017 alle ore 17:03:57
foto repertorio
foto repertorio

Buona notizia per gli studenti universitari: tornerà la linea bus Trivero-Torino. Dopo averla cancellata, ora la Provincia ci ripensa e la proposta è finita sul tavolo di discussione con Atap. Il tratto era stato cancellato un paio di anni fa in quanto erano stati tagliati i finanziamenti al trasporto pubblico locale, ma ora se ne torna a parlare. «Abbiamo raccolto i pareri di alcuni amministratori e stiamo lavorando per ripristinare il percorso», conferma il presidente della Provincia di Biella, Emanuela Ramella Pralungo. La partenza era la mattina presto intorno alle 6 da Trivero per scendere a Torino passando da Valle Mosso, Cossato e poi prendere l'autostrada a Carisio raggiungendo il capoluogo piemontese prima delle 8 a Porta Susa, un mezzo di trasporto utile anche per chi doveva muoversi per lavoro o per le visite. Era poi previsto un secondo pullman che partiva da Trivero intorno a mezzogiorno e due di rientro da Torino: uno verso l'una e l'altro alla sera verso le 19.

Visti i continui disagi con i treni, ora si sta rivalutando l'opportunità di riaprire la linea Trivero-Torino come avveniva in passato. E' stato aperto un confronto con l’azienda dei trasporti, con i Comuni interessati per capire la reale necessita di avere un collegamento e anche con l’agenzia della mobilità. Gli stessi autisti avevano presentato un documento-studio nel quale sostenevano l'utilità della linea.

Nel frattempo per la zona della Valsessera l'Uncem ha proposto l'idea di un trasporto del tipo "Uber", ovvero a chiamata, in modo da evitare di far viaggiare pullman a volti semivuoti tra i paesi. Una opportunità che sarà approfondita e che permetterebbe di soddisfare l'esigenza della clientela nel periodo extrascolastico quando il numero di mezzi pubblici in Valsessera cala sensibilmente.

«Entro fine anno la linea Trivero-Torino verrà riattivata in forma sperimentale, poi vedremo i risultati per capire come proseguire». La conferma arriva dal vice presidente della Provincia Alessio Maggia. E' stato il Comune diTrivero a intavolare nuovamente il discorso. «Da quando ci siamo insediati abbiamo riportato il discorso in Provincia - spiega Maggia -. Era un servizio utile che serviva e veniva utilizzato, purtroppo a causa dei tagli era stato chiuso». Ora però gli studenti triveresi e non solo potranno utilizzarlo nuovamente. «Si partirà in forma sperimentale - riprende -. La richiesta è quella di utilizzare questo servizio, se i numeri saranno positivi allora potremmo procedere anche a tenerlo in modo permanente. Questo è quello che ci auguriamo. Io stesso da studente ho potuto usufruire di questo trasporto con i viaggi sia al mattino che alla sera».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...