Notizia Oggi

Stampa Home

Tre agenti di commercio biellese ai domiciliari

Il volume d'affari è di 150mila euro
Articolo pubblicato il 19-06-2016 alle ore 09:11:31
Tre agenti di commercio biellese ai domiciliari 2
Foto d'archivio

Tre agenti di commercio di Biella sono finiti agli arresti domiciliari con le accuse di truffa aggravata, estorsione e circonvenzione di incapace. I tre, dipendenti di una società bresciana che si occupa di vendite porta a porta di mobili, elettrodomestici e casalinghi, sono stati fermati dai carabinieri di Alba.

A far partire le indagini è stata, nel febbraio del 2014, la direttrice di una filiale del cuneese della Unicredit, che si è accorta di una serie di prelievi anomali da parte di una cliente. Si tratta di una donna sola, vedova, convinta dagli agenti di commercio ad acquistare mobili, elettrodomestici e casalinghi senza che ne avesse alcun bisogno e finendo così per vedersi prosciugato il conto. In pochi mesi la donna aveva consegnato agli agenti di commercio 24mila, talvolta estorti sotto minaccia. Tutto avveniva all'insaputa della ditta per cui i tre erano dipendenti.

Il modo di agire degli agenti di commercio era sempre lo stesso: cercavano persone anziane e sole e poi entravano in azione. Finora sono stati accertati volumi d'affari da 150mila euro, ma potrebbe non essere finita qui. Le forze dell'ordine, ora che tutto è venuto alla luce, invitano chi è stato raggirato a presentare denuncia.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...