Notizia Oggi

Stampa Home

Trivero celebra Pietro Porcinai, l'uomo che disegnò l'Oasi

L'inaugurazione sarà il 7 maggio
Articolo pubblicato il 17-04-2016 alle ore 11:18:55
Trivero celebra Pietro Porcinai, l'uomo che disegnò l'Oasi 2
Pietro Porcinai

Sarà allestita a Casa Zegna una mostra su Pietro Porcinai, tra i più grandi architetti paesaggisti italiani che ha disegnato anche il giardino d’inverno sul tetto del lanificio. Sabato 7 maggio ci sarà l’inaugurazione, poi la rassegna sarà visitabile tutte le domeniche dall’8 maggio al 10 luglio.

Considerato tra i più grandi architetti paesaggisti italiani, Pietro Porcinai si è distinto anche in ambito internazionale grazie alle collaborazioni con i grandi architetti del secolo scorso. La mostra di Casa Zegna è un viaggio mai esposto prima tra studi, progetti e interventi realizzati sul territorio di Trivero in tre grandi ambiti: il pubblico (inteso come progetti per la comunità di Trivero), il privato (con la realizzazione di giardini familiari), e l’attività imprenditoriale, filo rosso che coniuga gli altri due ambiti. Il primo intervento di Porcinai di questa portata. Pietro Porcinai riceve attorno al 1950 le prime commesse direttamente da Ermenegildo Zegna, per poi collaborare per più di un ventennio anche con i figli Angelo e Aldo. I suoi interventi si concentrano maggiormente sulla sistemazione della splendida Conca dei Rododendri che disegna sul posto e progetti pubblici sulla montagna sopra Trivero tra i quali ne spiccano alcuni futuristici e altri più tradizionali come il cimitero del Craviolo.

Ha saputo anche creare gli spazi tra le abitazioni private e il Lanificio per trasformarli in luoghi di accoglienza e pubbliche relazioni a favore del pubblico internazionale che da sempre frequenta il Lanificio, Ma Porcinai ha firmato i giardini delle abitazioni private di Angelo e Aldo, Cà Gianin e Al Roc. Tra gli episodi presentati in mostra si possono rivivere gli eventi e le sfilate organizzate nei giardini di Trivero negli anni ’70 per buyer e giornalisti, sofisticati ma allo stesso tempo informali momenti che raccontano di un’accoglienza italiana, identificata in tutto il mondo in Ermenegildo Zegna.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...