Notizia Oggi

Stampa Home

Trivero regala il pre e il post scuola ai genitori penalizzati dal nuovo orario

«Ci è sembrato giusto andare incontro alle famiglie che si sono trovate penalizzate con i nuovi orari»
Articolo pubblicato il 30-10-2017 alle ore 10:34:51
Trivero regala il pre e il post scuola ai genitori penalizzati dal nuovo orario  1
Trivero regala il pre e il post scuola ai genitori penalizzati dal nuovo orario 1

Novità per le famiglie che hanno figli a scuola a Trivero. Per quest’anno non pagheranno il servizio pre e post scuola coloro che sono costretti a stare a scuola  a causa dei nuovi orari introdotti nel servizio di scuolabus A gestire il giro-scuola viene infatti gestito da un privato, la Baranzelli: una “rivoluzione” che ha avuto ripercussione anche nelle scuole primarie di Ronco e Ponzone, dove è cambiato l’orario di entrata e uscita. Una decisione presa da Comune e azienda per stare dentro i tempi. Il problema è che in questo modo alcune famiglie hanno per forza dovuto ricorrere al servizio di pre e post scuola. Ma per ovviare al disagio l’amministrazione comunale ha deciso di andare incontro ai genitori, almeno per questo anno scolastico.

Le famiglie che hanno dovuto ricorrere al servizio di pre e post scuola a causa nel nuovo orario potranno utilizzarlo gratuitamente. Per la scuola primaria di Ronco le famiglie saranno esenti dal pre scuola dalle 8.15 alle 8.30 e per la scuola primaria di Ponzone sarà esente il post scuola dalle 15.30 alle 16. Occorrerà presentare una domanda apposita in municipio contenente la autocertificazione da parte del genitore relativa all’impossibilità di portare o prendere il proprio figlio a scuola e una certificazione del datore di lavoro che attesta l’orario di servizio effettuato dal genitore nell’azienda.

«In questo modo - spiega il sindaco Mario Carli - abbiamo voluto andare incontro ai genitori che si sono trovati in difficoltà con i nuovi orari dello scuolabus». Da quest’anno infatti, come accennato, il Comune ha deciso di esternalizzare il servizio e con un bando è stato affidato alla Baranzelli. «A parte qualche spostamento di orario non è cambiato nulla - riprende Carli -. Per il Comune era una mossa necessaria per risparmiare». Ormai il parco mezzi era datato e già nell’anno scolastico passato si erano verificati disagi. Il vecchio scuolabus si era fermato e il servizio sospeso per qualche giorno. Affidandosi a una ditta di trasporti privata ora non si correranno più questi rischi. Il Comune avrebbe dovuto acquistare un nuovo mezzo, una spesa insostenibile.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...