Notizia Oggi

Stampa Home

Trivero, torna all'asta l'ex lanificio ''Puro tessuto''

La scadenza è fissata per il 1° febbraio con prezzo d’asta pari a 560mila euro e un rialzo minimo di 20mila
Articolo pubblicato il 30-11-2016 alle ore 09:21:17
Trivero, torna all'asta l'ex lanificio ''Puro tessuto''  3
L'ex lanificio ''Puro tessuto''

Sconto nella liquidazione della “Puro Tessuto” di Trivero. Il prezzo si è infatti abbattuto di 240mila euro e adesso la speranza è che qualcuno si faccia avanti per portarsi a casa l’intero complesso immobiliare. Oltre allo stabilimento industriale di via Marconi ci sono anche i fabbricati accessori: un’abitazione compresa nello stabilimento, una cascina e un fabbricato destinato a caserma dei carabinieri, oltre a terreni vari. A maggio per la prima volta lo stabilimento tessile era stato messo in vendita al prezzo di 800mila euro e nessuno si era fatto avanti, ora come prevede la legge si è proceduto al secondo tentativo con un forte deprezzamento. La scadenza è fissata per il 1° febbraio 2017 e il prezzo a base d’asta è pari a 560mila euro con un rialzo minimo di 20mila.

La vendita dello stabilimento è un ulteriore passo del concordato preventivo chiesto dalla proprietà. L’anno scorso si era proceduto a vendere i beni mobili, vale a dire parte del magazzino, ma anche orditoi, cinque gruppi di telai, oltre a qualche auto e a 171 armadietti. Un patrimonio che il perito aveva conteggiato in 1.100.000 euro. Ma anche il marchio è stato battuto all’asta con una richiesta pari a 35mila euro. Come si ricorderà, il lanificio “Puro Tessuto” era stato messo in liquidazione nell'agosto del 2013. Ma già alla fine del 2012 l’azienda aveva deciso di chiudere i battenti perché la situazione era diventata insostenibile. La chiusura è stata un vero e proprio fulmine a ciel sereno: è vero che la ditta stava attraversando un momento delicato, ma la decisione di chiudere tutto è stata una vera doccia fredda per gli 85 dipendenti. E non va dimenticato che la chiusura della “Puro Tessuto” portò anche alla crisi del Finissaggio di Trivero, azienda a cui era legata.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...