Notizia Oggi

Stampa Home

Trivero, il distributore dei detersivi coperto dalle scritte ''ladri, ladri''

Pur seguendo la procedura in modo corretto l'erogazione non avviene
Articolo pubblicato il 16-07-2016 alle ore 09:43:57
Trivero, il distributore dei detersivi coperto dalle scritte ''ladri, ladri'' 2
Il distributore dei detersivi di Trivero

La “casetta” del detersivo di Ponzone non sempre funziona a dovere. Capita spesso, infatti, che pur seguendo la procedura correttamente  l'erogazione non avvenga scatenando la reazione degli avventori.

Nei giorni scorsi qualcuno ha sfogato il malumore scrivendo “ladri” un po’ ovunque sul dispenser e invitando anche altri a non farsi fregare. Non esattamente una bella pubblicità.

Ma non è la prima volta che qualcuno si lamenta. Il problema è sempre il solito: dopo aver inserito i soldi o la chiavetta e aver selezionato il prodotto desiderato, il prodotto dovrebbe essere erogato. Ma a volte accade che ne esce meno di quello previsto, o non esce nulla. Magari solo un banale problema di messa a punto, però è fastidioso. A disposizione comunque c’è il numero per segnalare eventuali guasti.

Da ricordare che il distributore di acqua e detergente ha un gestore privato: «Con l’azienda che gestisce il servizio ci troveremo prossimamente per fare il punto della situazione - spiega il sindaco Mario Carli -. E’ già capitato che qualcuno si sia presentato in Comune lamentandosi per il mancato funzionamento dell’apparecchio, ma l’amministrazione non c’entra. Si tratta di un’attività privata che ha comunque l’appoggio dell’amministrazione in quanto si tratta comunque di un progetto importante per evitare il consumo di troppi contenitori di plastica».

L’obiettivo è proprio quello di incentivare il minor consumo di bottiglie di plastica. Stando alle lamentele sembra che non sempre il prodotto scenda completamente, lasciando così il flacone pieno a metà o in alcuni casi vuoto. 

«Credo che l’azienda abbia interesse a far funzionare al meglio l’impianto - riprende Carli -. Come detto qualche disguido c’era già stato e la ditta aveva verificato che forse c’era un problema di pressione. Erano state cambiate alcune parti del macchinario, ma il problema persiste e non sembra essersi risolto del tutto».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...