Notizia Oggi

Stampa Home

Trivero, la nuova caserma nasce tra i disegni dei bambini

Articolo pubblicato il 26-09-2017 alle ore 19:03:41
Trivero, la nuova caserma nasce tra i disegni dei bambini 3
Alcuni locali della struttura

È in programma fra l’autunno e l’inverno la fine del cantiere per la nuova caserma dei Carabinieri in frazione Cereie, a Trivero. Alle pareti sono ancora presenti i “ricordi” della vecchia scuola dell’infanzia.

A seguire i lavori l’assessore Gianluca Bassetto: «Abbiamo avuto diverse volte la visita del comandante da Biella per vedere come stanno procedendo i lavori - spiega - Siamo soddisfatti perchè il programma che ci eravamo messi in testa viene rispettato. Si possono vedere già le divisioni dei vari ambienti dove sorgeranno i vari uffici e i depositi». Tra gli interventi si è deciso di iniziare a mettere mano anche a quello che diventerà l’appartamento del comandante. «Grazie ad alcuni risparmi - riprende Bassetto - siamo riusciti a far rientrare nell’opera anche i lavori che avevamo deciso di fare più avanti, appunto quelli relativi all’appartamento del comandante». La nuova struttura prevede la realizzazione degli uffici al piano terra, mentre al livello superiore ci sarà l'alloggio del comandante. I militari avranno poi a disposizione tutto il cortile per il ricovero dei mezzi.

La riapertura della caserma di Trivero dovrebbe quindi avvenire più o meno con l’inizio del nuovo anno. Attualmente, come è noto, i militari in servizio sono di stanza nella stazione di Crevacuore e continuano però ad essere presenti con pattugliamenti continui sul territorio. Per la nuova caserma il Comune da parte sua aveva messo da parte la somma di 150mila euro, ma anche diverse realtà imprenditoriali hanno contribuito alla spesa.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...