Notizia Oggi

Stampa Home

«Turni insostenibili per i dipendenti Atap»

Lettera aperta di Mario Caputo
Articolo pubblicato il 13-09-2016 alle ore 15:10:41
«Turni insostenibili per i dipendenti Atap» 2
«Turni insostenibili per i dipendenti Atap» 2

Dal segretario provinciale di Vercelli-Biella della Faisa-Cisal riceviamo e pubblichiamo una lettera sulla situazione dei servizi Atap di trasporto pubblico su bus.

«Ogni anno sempre gli stessi problemi. Da diverso tempo nel corso degli ultimi anni i lavoratori lamentano che a ridosso dei periodi in cui si verifica il cambio turno (da scolastico a non scolastico e viceversa) Atap abbia preso l'abitudine di comunicare ai propri dipendenti l'orario di lavoro con ritardo, spesso addirittura a distanza di 48-72 ore dall'inizio...

Va ricordato che negli ultimi anni, a causa dei considerevoli tagli, i dipendenti Atap si trovano a dover affrontare quotidianamente orari di lavoro massacranti con impegno che va dalle dieci alle quattordici ore. Le rsu più volte hanno richiesto di poter ricevere in tempo utile la turnistica, così da poter dare suggerimenti di modifiche al fine di creare risparmio e migliorare le condizioni dei dipendenti. Ma anche oggi, Faisa Cisal evidenzia l'assoluto disinteresse da parte di Atap...

Ad oggi all'interno di Atap vi è un'incidenza del 70% circa di turni che impegnano il lavoratore dalle dieci alle quattordici ore al giorno spesso con soste lunghe in località dove è obiettivamente difficile riposare o coltivare relazioni sociali od interessi propri. Questa situazione ormai protratta nel tempo incide notevolmente sugli autisti dal punto di vista psicofisico. Iniziare un turno alle 6 del mattino e terminarlo alle 19-20 non consente umanamente di avere la medesima attenzione che si ha durante le prime ore di lavoro, con possibili ripercussioni sulla  sicurezza... Non dimentichiamo poi l'aspetto economico che nel 2014 ha visto lo stipendio dei dipendenti decurtato di una cifra importante...

Ci rammarica quindi, nonostante svariati tentativi di affrontare in modo serio approfondito e definitivo questo problema, notare per l'ennesima volta l'assenza di una concreta sensibilità. Ci auspichiamo pertanto, che il nuovo Cda insediatosi nel maggio scorso, i soci e l'Agenzia della mobilità   possano prendersi a cuore quanto da noi lamentato sollecitando chi di dovere all'interno di Atap dovrà necessariamente impegnarsi, e per questo siamo sempre disponibili a collaborare, a trovare rimedio a questa problematica».

Mario Caputo

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...