Notizia Oggi

Stampa Home

Una 16enne accusa il padre: viene nel mio letto e mi tocca. Ma non è vero

Adesso la ragazza rischia un processo per calunnia
Articolo pubblicato il 18-06-2016 alle ore 06:53:31
Una 16enne accusa il padre: mi molesta. Ma non è vero 3
Foto d'archivio

Un uomo di 46 anni di Borgomanero si era visto arrivare dalla figlia 16enne un'accusa tremenda: «Il papà mi accarezzava, veniva nel mio letto, mi toccava il seno e mi raccomandava di stare zitta». E ancora: «Mi colpiva con la cinghia, mi picchiava». Ce n'era abbastanza per mandarlo a processo, e così è stato: imputato di violenza sessuale aggravata e maltrattamenti in famiglia, mentre la ragazza veniva allontanata dall'uomo e ospitata in una comunità. Peccato che fosse tutta un'invenzione della ragazzina, che adesso rischia a sua volta un procedimento per calunnia.

L'uomo infatti è stato assolto dal giudice del Tribunale di Novara, che non ha trovato riscontri. E del resto era stata la stessa ragazza, già tempo fa, a confessare dessersi inventata tutto per vendicarsi del padre che non gradiva la sua relazione con un uomo assai più anziano di lei e ora pure in carcere.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...