Notizia Oggi

Stampa Home

Una casa a luci rosse spacciata per un centro massaggi

Scoperta l'organizzazione
Articolo pubblicato il 06-04-2016 alle ore 07:15:57
Casa a luci rosse spacciata per un centro massaggi 2
Foto d'archivio

Gli annunci pubblicati on line e su giornali locali parlavano di un centro massaggi. In realtà si trattava di una centro a luci rosse, dove i massaggi erano di ben altra natura di quelli terapeutici o riabilitanti. La casa era in via Ricci a Novara: a notare le continue frequentazioni erano stati i vicini di casa, che avevano notato un giro notevole di piccoli imprenditori, operai, studenti e professionisti. 

Gli investigatori hanno dovuto impegnarsi con pedinamenti e intercettazioni per mettere in luce un giro di prostituzione organizzata da cinesi e italiani, con basi, oltre che a a Novara, anche a Torino e Cuneo.

Così ieri il pm Mario Andrigo di Novara ha chiusto una pena di cinque anni per una donna cinese di 42 anni (irreperibile) e tre anni e mezzo per un muratore novarese di 67 anni, accusati di gestione di case di prostituzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. La difesa ha invece chiesto l'assoluzione per entrambi: per la cinese perché non sarebbe provato come gestiva effettivamente le case, per il muratore perché si sostiene che fosse un sempice cliente. 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...