Notizia Oggi

Stampa Home

Una strada che non esiste è l’indirizzo dei senzatetto

Vale anche per chi deve temporaneamente soggiornare in città
Articolo pubblicato il 16-07-2016 alle ore 17:35:52
Una strada che non esiste è l’indirizzo dei senzatetto 2
Il municipio di Borgosesia

In città è nata via Borgosesia, ma nessuno può trovarla o raggiungerla. Non è in centro e neppure in frazione: non si può conoscerla perché sulla carta non esiste. E’ infatti un’area fittizia riservata ai senza tetto e ai senza fissa dimora che hanno necessità di una designazione anagrafica per i loro documenti. 

Via Borgosesia è una strada inesistente che tutti i cittadini senza tetto o che sostano per un periodo di tempo abbastanza lungo in città, possono indicare come indirizzo ufficiale negli atti anagrafici e nelle certificazioni: «Va istituita per legge per quelle persone che vivono in città solo temporaneamente - spiega il vice sindaco Alice Freschi -. Nel nostro caso può essere utile ad esempio per i giostrai: quando si fermano in città per diversi giorni, come accade in occasione della ricorrenza patronale dei Santi Pietro e Paolo, possono farne richiesta se hanno bisogno di un recapito per ricevere documenti postali. Oppure per i loro figli se vanno a scuola».


Prima di istituire “via Borgosesia”, il recapito che veniva assegnato a chi si trovava temporaneamente in città era semplicemente “via senza fissa dimora”: «Il nome poteva essere modificato - prosegue Freschi -, e abbiamo deciso di farlo: inizialmente questa via virtuale era stata chiamata “via da Borgosesia”. Tuttavia il nome che era stato assegnato poteva essere interpretato scorrettamente quindi abbiamo pensato di modificarlo e di nominarlo semplicemente “via Borgosesia”».


Questa area di circolazione comunale, virtuale e territorialmente non esistente, può essere utile non solo per i giostrai: «Se in città dovessero vivere barboni - prosegue il vice sindaco - sarebbero sicuramente registrati all’anagrafe come residenti in “via Borgosesia”. Ma non solo: anche chi avesse già la residenza in altri Comuni, ma si trova a dover vivere in città per motivi lavorativi, può fare richiesta di un recapito temporaneo, e a quel punto sarà assegnato “via Borgosesia”».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...