Notizia Oggi

Stampa Home
Il tribunale vuole stabilire se i prestiti rientrano sotto il reato di usura

Usura, super-perizia a carico del clan Di Giovanni

Coinvolti i cinque imputati che hanno scelto il rito abbreviato
Articolo pubblicato il 23-12-2015 alle ore 09:02:27
Usura, super-perizia a carico del clan Di Giovanni 2
Foto d'archivio

Dopo il maxi-sequestro da 7 milioni di euro, arriva la maxi-perizia. L'ha oridnata il giudice per l'udienza preliminare di Novara a carico di alcuni componenti della famiglia Di Giovanni residenti tra Romagnano e Prato Sesia. L'azione del giudice è finalizzata a verificare la situazione dei cinque imputati al processo "Bloodsucker" che hanno scelto il rito abbreviato, proclamandosi innocenti: si tratta del capofamiglia Giusppe "Pino" Di Giovanni, il fratello Francesco, il nipote Giuseppe, Massimiliano Alia e Petrolina Sergi.

In particolare, la perizia vuole stabilire se i tassi applicati in alcuni prestiti fatti dal gruppo rientrano sotto il reato di usura. Durante l'inchiesta il pm aveva parlato di situazioni dove si arrivava anche a tassi superiori al 500 per cento: una circostanza che gli accusati hanno sempre negato, e che adesso il collegio di esperti contabili di Torino dovrebbe stabilire in modo inequivocabile. I risultati della perizia sono attesi entro il 21 marzo 2016.

Ma già il 4 marzo si aprirà il processo per gli imputati che invece hanno scelto il rito ordinario.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...