Notizia Oggi

Stampa Home

«Vai in chiesa da vivo, non da morto»

Ha scatenato un vespaio
Articolo pubblicato il 27-11-2017 alle ore 20:06:17
«Vai in chiesa da vivo, non da morto» 2
Il volantino del parroco
«Vai a messa, non aspettare che ti portino gli altri… sarebbe ormai tardi». E per chiarire un concetto, l’immagine del trasporto di un feretro. Il volantino è stato diffuso nei giorni scorsi dal parroco di Albese, un centro del Comasco, don Piero Antonio Larmi. E ovviamente non ha mancato di sollevare un vespaio di discussioni. 
 
Se da una parte l'efficacia della comunicazione non si discute, c'è chi (soprattutto sui social) ha giudicato eccessivamente provocatorio il messaggio: forse è un po' irriverente nei confronti dei defunti. D'altra parte, è indubbio che ci sia un fondo di verità: non sono pochi coloro che, dopo anni di "latitanza", entrano in chiesa solo per l'estremo saluto...

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...