Notizia Oggi

Stampa Home

Valduggia, i dipendenti di un'azienda fanno una colletta per la scuola

I soldi serviranno per realizzare un pavimento anti-trauma
Articolo pubblicato il 04-06-2017 alle ore 13:56:23
Valduggia, i dipendenti di un'azienda fanno una colletta per la scuola 1
Valduggia, i dipendenti di un'azienda fanno una colletta per la scuola 1

"Adotta una piastrella" conquista un'azienda di Valduggia. Nei giorni scorsi è arrivata nelle casse del Comitato genitori della scuola materna di Valduggia una donazione di 900 euro effettuata  della ditta “Masso ind srl”. La somma è stata raccolta nell’ultimo anno dai tredici dipendenti e dai titolari dell’azienda cittadina per contribuire ai progetti mirati a migliorare l’istituto scolastico.

«Per noi è stata una vera e ovviamente piacevole sorpresa – commenta Luisa Palladino, tesoriere del Comitato nonché mamma e assessore comunale -. E’ stato sorprendente perché, nonostante il periodo di ristrettezza economica e di crisi che tutti stanno attraversando, c’è chi è ancora disponibile a mettere da parte del denaro per beneficenza». Il progetto al quale verrà devoluta la somma è portato avanti dal Comitato genitori della scuola dell’infanzia: «Con varie iniziative stiamo raccogliendo il denaro necessario per poter sostituire l’attuale pavimentazione del giardino dell’istituto scolastico con la posa di piastrelle anti-trauma, idonee al gioco dei bambini – continua Palladino -. Finora abbiamo organizzato, ad esempio, banchetti per la vendita di dolci e lavori confezionati da mamme e nonne. Abbiamo ricevuto molte offerte, ma non ci è mai capitato di ricevere così tanti soldi in una volta sola».  

Una donazione importante per i bambini di Valduggia, in modo particolare per  la scuola materna:  «La somma che abbiamo devoluto in parte è stata donata dai titolari – spiega Santiago Murguia, procuratore dell’azienda – e in parte raccolta dai dipendenti in varie occasioni, per esempio alle cene aziendali, durante le feste, insomma tutte le volte che si è presentata l’occasione abbiamo messo da parte qualcosa per poi destinarlo a un progetto concreto. Quando è stato il momento di decidere a chi dare i soldi abbiamo scelto di farli rimanere in paese e di destinarli alla lodevole iniziativa della scuola materna. Non solo aiutiamo un bel progetto, ma abbiamo anche la possibilità di vedere in prima persona come vengono utilizzati i soldi».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...