Notizia Oggi

Stampa Home

Valduggia, lavori alla rete idrica: rubinetti a singhiozzo fino a venerdì

Possibile qualche disagio
Articolo pubblicato il 11-11-2017 alle ore 14:43:23
Valduggia, lavori alla rete idrica: rubinetti a singhiozzo fino a venerdì 2
Foto d'archivio

A Valduggia acqua a singhiozzo per una settimana. Da mercoledì nel centro del paese si lavora sulla rete idrica per la realizzazione di alcuni pozzetti. L’intervento, che si protrarrà sino a venerdì 17 novembre, potrebbe determinare temporanee sospensioni all’erogazione dell’acqua. E per evitare di trovarsi all’asciutto, i responsabili del Cordar invitano i cittadini a tenere per i prossimi giorni una piccola riserva d’acqua. Non vi sono orari e punti precisi dove potranno esserci le interruzioni: «Non possiamo sapere in anticipo in quali giorni e in quali ore saremo costretti a togliere l’acqua - spiega Paolo Croso, presidente del Cordar Valsesia -, e neppure per quanto tempo. Per questo motivo consigliamo ai cittadini di tenere sempre in casa bottiglie o contenitori con l’acqua, in modo da non trovarsene sprovvisti nel momento del bisogno. Si cercherà di portare un disagio minimo, ma per i lavori in programma non è possibile fare diversamente».

Gli interventi alla rete idrica riguarderanno la realizzazione di pozzetti: «Su tutta la rete che serve Valduggia non vi è nemmeno un pozzetto - prosegue Croso -, e questo comporta la necessità di dover chiudere l'acqua in tutto il paese in caso di guasti e particolari situazioni. Questo non accadrà più in futuro, con i pozzetti si può circoscrivere l’area di chiusura». Anche la collocazione dei pozzetti è ancora incerta, saranno comunque in centro paese: «Si deciderà procedendo nei lavori: una volta sul posto potremo definire con esattezza dove sarà opportuna la loro presenza». Secondo programma i lavori a Valduggia proseguiranno sino a venerdì 17 novembre e le possibili interruzioni, anche prolungate, potrebbero esserci tutti i giorni dalle 8.30 alle 17.30.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...