Notizia Oggi

Stampa Home

Valduggia ringrazia il dottor Moia, volontario all'ambulatorio

Il sindaco ha donato al medico una targa
Articolo pubblicato il 08-08-2017 alle ore 14:47:48
Valduggia ringrazia il dottor Moia, volontario all'ambulatorio 2
Il dottor Giancarlo Moia, al centro, mentre riceve la targa di riconoscimento dal sindaco Pierluigi Prino

E’ stato tra i protagonisti della nascita dell’ambulatorio valduggese: da quando nel 2007 è stato inaugurata la struttura medica, il dottor Giancarlo Moia ogni settimana è sempre stato presente, almeno una mattina, per le analisi del sangue.  Qualche giorno fa è stata la sua ultima “giornata di lavoro”: «A causa dell’avanzare dell’età e degli impegni familiari mi trovo costretto a fermarmi – spiega il medico, che ha sempre prestato la sua opera in maniera volontaria –. E’ una decisione che ho preso a malincuore; prestare questo servizio per me non è mai stato un peso, altrimenti non lo avrei fatto. Anche dopo la pensione ho avuto la possibilità di rendermi utile e di aiutare il prossimo e questo mi rendo molto soddisfatto». Per ringraziarlo dell’operato svolto a Valduggia, al termine della sua ora di lavoro il sindaco Pier Luigi Prino, il vice Carlo Zanetta e il consigliere con delega alla sanità Davide Guida gli hanno rivolto parole di stima e affetto: «Per noi e per tutta Valduggia è stato un onore poter contare su un uomo tanto competente e discreto – ha detto il sindaco -. Ovviamente sentiremo la sua mancanza, ma è giusto che si possa dedicare interamente alla sua famiglia».

A testimonianza dell’ottimo rapporto che si era creato con Valduggia, il primo cittadino ha donato al dottor Moia una targa. Insieme ai consiglieri comunali erano presenti anche due volontarie dell’ambulatorio, Rossana Bardone e Luigia Trentin, e Milena Collovati, la moglie del defunto sindaco Piercarlo Zanetti al quale nel 2012 è stato intitolato l’ambulatorio, che fin dall’inizio è sempre stato gestito da volontari: «E’ nato per caso – commenta il sindaco Prino -, non sapevamo se sarebbe stato accolto favorevolmente dagli abitanti. Ma è stato un successo: tra i servizi che vengono offerti settimanalmente c’è sempre stato anche  quello a cura del dottor Moia, cioè il prelievo del sangue. E’ un servizio vantaggioso e soprattutto comodo: chi necessita di fare le analisi del sangue non è obbligato a recarsi all’ospedale borgosesiano ma può fare tutto qui». Ad agosto l’ambulatorio sarà chiuso, la riapertura è prevista per l’inizio di settembre: «Assicuriamo che arriverà un sostituto del dottor Moia –  ha concluso il vicesindaco Zanetta – : questo servizio, molto apprezzato dai valduggesi, continuerà quindi ad esserci».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...