Notizia Oggi

Stampa Home

Valduggia si attiva per avere la banda larga

La Regione Piemonte finanzia Internet veloce
Articolo pubblicato il 31-12-2016 alle ore 15:25:19
Valduggia si attiva per avere la banda larga 2
Foto d'archivio

A Valduggia arriva Internet super veloce. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha approvato la convenzione per la realizzazione delle infrastrutture per la banda ultra larga.

Non appena si è saputo della possibilità di poter attivare questo servizio in paese, a carico interamente della Regione Piemonte, la giunta si è attivata: «Non potevamo rinunciare ad avere gratuitamente questo servizio – commenta il sindaco Pier Luigi Prino -. Sarà sicuramente utile per le famiglie, in modo particolare per i giovani che usano spesso i computer, e soprattutto per le numerose ditte che sono presenti in paese. Insomma, poter avere il collegamento a Internet più veloce non potrà che rappresentare una comodità per tutti».


Dopo che un primo passo è stato fatto, con l’approvazione della convenzione da parte dell’amministrazione comunale, si dovrà aspettare per vedere attivata la banda larga. I tempi non si conoscono ancora: «Per ora non ci hanno ancora parlato di date – conclude il sindaco Prino -: ci è stato assicurato che sarà attivata, ma non sappiamo quando. La nostra speranza è sia il primo possibile, per usufruirne al più presto».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...