Notizia Oggi

Stampa Home

Valduggia sistema i suoi monumenti

A breve l'inizio dei lavori
Articolo pubblicato il 05-03-2017 alle ore 18:14:27
Valduggia sistema i suoi monumenti 2
La statua del Ferrari

Saranno il restauro dei monumenti storici e la posa della telecamere i principali lavori che saranno eseguiti a Valduggia nel 2017. In occasione dell’ultimo consiglio sono state presentate le opere alle quale si dedicherà quest’anno il Comune: «Sono principalmente due i lavori che abbiamo messo in agenda per l’anno in corso – spiega il sindaco Pier Luigi Prino -: la posa di nuove telecamere nel centro del paese e nelle frazioni e il restauro di alcuni dei monumenti storici presenti a Valduggia. Precisamente saranno sistemate la statua di Gaudenzio Ferrari che si trova nella piazza davanti al municipio, quella dedicata al Mazzola presente sotto i portici del vecchio palazzo comunale e infine il “pozzo delle lacrime”, cioè il monumento dei Caduti».

A breve, probabilmente già questo mese, avranno inizio i lavori per il restauro delle opere: «Considerato l’elevato numero e l’importanza dei monumenti storici che sono presenti nel nostro paese – continua il primo cittadino –, abbiamo deciso di restaurarli in modo tale da farli tornare alla loro bellezza originaria».


Saranno quindi eseguiti lavori di pulizia, di sistemazione e di restauro a tre importanti e storici monumenti del paese: «Abbiamo scelto di iniziare con queste tre opere d’arte che rendono importante, conosciuto e ricco di arte il nostro paese – dice Prino -: si tratta della statua di Gaudenzio Ferrari, di quella del Mazzola e del monumento dei Caduti. Sono tre opere conosciute da tutti, dai cittadini più anziani così come dai più giovani. Non credo vi sia in paese una sola persona che non si sia mai fermata, anche se solo per un istante, ad ammirare queste opere». I lavori alle tre opere saranno pagati in parte utilizzando fondi delle casse comunali e in parte con un finanziamento della Fondazione Cassa di risparmio di Torino: «Non appena abbiamo saputo del contributo della Fondazione – conclude Prino – ci siamo subito mossi per poter dare inizio ai lavori il prima possibile. Se le condizioni climatiche lo permetteranno speriamo infatti di poter cominciare molto presto. Quando i lavori a queste tre opere saranno terminati valuteremo su quali altri monumenti intervenire».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...