Notizia Oggi

Stampa Home
Le immagini sono state collocate nell'atrio dell'istituto

Varallo, al D'Adda la mostra fotografica degli studenti

L'esposizione raccoglie momenti di attività e scorci della scuola
Articolo pubblicato il 14-01-2016 alle ore 19:50:51
Varallo, al D'Adda la mostra fotografica degli studenti 2
Un particolare della mostra fotografica

Una piccola ma intensa mostra di fotografie accoglie da qualche giorno i visitatori nell’atrio dell’Istituto superiore D’Adda di Varallo. A realizzarla sono stati alcuni studenti. «Una delle caratteristiche di cui al nostro istituto siamo molto fieri - scrive l'insegnante Maria Rosa Pantè - è la valorizzazione del talento degli studenti. Ci sono il laboratorio teatrale, l’orchestra, il gruppo sportivo. I ragazzi vengono inoltre incoraggiati a partecipare a concorsi letterari e artistici. Abbiamo anche dei fotografi talentuosi».

Gli scatti sono di Giuseppe Laguzzi e Camilla Zali che frequentano il liceo classico, Luca Manenti che frequenta il linguistico e Francesca Bello che frequenta l’istituto tecnico commerciale. I ragazzi hanno immortalato l’istituto, alcuni momenti di attività, angoli e prospettive, «che solo l’occhio di un appassionato di fotografia può cogliere - sottolinea Pantè -, e anche fotografie che ritraggono il mondo oltre la scuola: gli amici, la Valsesia, oggetti, altri luoghi, altri sogni. Ringraziamo inoltre per la bella stampa delle fotografie, gratuita per la scuola, la Servaials di Borgosesia».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...