Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo, continuano gli episodi di vandalismo

Sui social lo sdegno dei cittadini
Articolo pubblicato il 19-07-2016 alle ore 11:55:36
Varallo, continuano gli episodi di vandalismo 3
La porta della casetta danneggiata

Non si fermano gli episodi di vandalismo a Varallo. Dopo la spiaggetta che sorge sulle rive del Mastallone, è stata la volta della casetta di legno nella stessa zona e di un negozio nel centro storico. 

Per la seconda volta a distanza di pochi giorni, la zona sotto ponte Antonini, nella parte più vecchia della città, finisce dunque nel mirino di chi pensa solo a distruggere quello che è un bene pubblico apprezzato da molti cittadini e visitatori. Nonostante gli sforzi del Comune di attrezzare al meglio l'area per ricavarne un’oasi del tempo libero aperta a tutti, durante il primo fine settimana di Alpàa la spiaggetta era stata messa a soqquadro e alcune delle nuove sdraio erano state rotte. Lo scenario il mattino seguente era desolante: la zona era piena dei resti di chi nella notte aveva usato la spiaggetta per divertirsi. Poi nei giorni scorsi è stata sfasciata la porta della casetta che viene usata dal Comune come deposito per gli ombrelloni e che funzionava da chiosco fino allo scorso anno.


Incivili in azione anche in pieno centro storico: nella notte tra sabato e ieri è stata mandata in frantumi la vetrina di un negozio che sorge sotto piazza Calderini. Ovviamente la serranda è dovuta rimanere abbassata nonostante il via-vai di gente per l’Alpàa.
Sui social i commenti contro i vandali sono duri: «Quando li prendono - per leggerne uno tra tanti - dovrebbero fare pagare i danni e riparare quello che hanno rotto; comunque una buona parte spetterebbe ai genitori... almeno non difenderli».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...