Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo piange Gianfranco Caimi, giornalista e pilastro della cultura

Domani mattina il funerale
Articolo pubblicato il 25-08-2016 alle ore 06:39:58
Varallo: addio a Gianfranco Caimi, giornalista e pilastro della cultura 3
Varallo: addio a Gianfranco Caimi, giornalista e pilastro della cultura 3

E' morto ieri uno dei personaggi più significativi per la cultura e il giornalismi della Valsesia. Gianfranco Caimi, 74 anni, ha cessato di vivere dopo aver combattuto a lungo (e dolorosamente) contro la malattia. 

Nato nel 1941 a Romagnano, Caimi fu giornalista, grafico, direttore di riviste e curatore di innumerevoli pubblicazioni ed eventi di carattere sportivo (soprattutto lo sci) e culturale. Studiò al classico D'Adda di Varalo, e dopo tre anni di studio in Legge all'università si dedicò completamente al giornalismo. Fu corrispontente di una miriade di testate: tra queste si possono ricordare "Nevesport Illustrato", "Sciare”, "La Gazzetta dello Sport", "Corriere d'Informazione", "Gente Viaggi", "Gente motori”, "Az Sport" e "Scienza e vita”. Fu caporedattore di "Sciare" e direttore di "Az Sport" e "Sport Image".

Come grafico lavorò in parecchie riviste di livello nazionale, come "Le Monde Cycliste", "In caso di neve", "Vetro Spazio" e altre. Era anche appassionato di fotografia. In Valsesia diede il suo contributo a varie pubblicazioni locali di vario genere, e fu anche l'ideatore dela rassegna di poesia dialettale di Camasco, la frazione dove viveva.

Proprio nella chiesetta di Camasco sarà celebrato il funerale, domani mattina alle 10. Questa sera la recita del rosario alle 20.30. Numerosi i messaggi di cordoglio già arrivati sul suo profilo Facebook.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...