Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo, questa sera debutta il nuovo spettacolo della Civetta

Sarà possibile donare a favore della ricerca sulla fibrosi cistica
Articolo pubblicato il 16-12-2017 alle ore 09:47:51
Varallo, questa sera debutta il nuovo spettacolo della Civetta 3
I protagonisti dello spettacolo

Prima assoluta, stasera al Civico di Varallo, per “Amadeus”, la nuova produzione della Compagnia teatrale della Civetta, da anni attiva in Valsesia. Lo spettacolo sarà presentato alle 21. L’opera è un allestimento del capolavoro di Peter Shaffer, vincitore di diversi premi della critica, dal quale nel 1984 Milos Forman trasse l’omonimo film vincitore di otto premi Oscar. Al centro della storia c’è Antonio Salieri, mediocre musicista alla corte imperiale di Vienna, il quale si vede scavalcato in abilità da un prodigio di appena venticinque anni, famoso in tutta Europa per il suo talento: Wolfgang Amadeus Mozart. Portatore di un'idea musicale rivoluzionaria, l’autore del “Don Giovanni” si troverà abbandonato dai suoi contemporanei, morendo al freddo e in povertà. Solo anni dopo il mondo si accorgerà della sua grandezza. L’allestimento della Compagnia teatrale della Civetta riprende fedelmente il testo originale di Schaffer, ma propone una Vienna totalmente diversa, a cavallo tra antico e moderno, tra voluminose parrucche e colori pop, sul modello cangiante delle opere di Andy Warhol, a cui la locandina è un evidente richiamo.

Un gioco continuo tra la commedia, la risata, e l'amara consapevolezza del destino dei mediocri. Il meccanismo perverso della visibilità a tutti i costi, infatti, è una costante, allora come oggi. «E’ lo stesso dei social - racconta il regista Andrea Piazza - se non pubblichi, non esisti. Ho scelto di dare vita a uno spettacolo a due volti, uno sorridente e l’altro inquietante. Uno settecentesco e uno decisamente pop». Piazza, fondatore della Compagnia nel 2011 e oggi iscritto alla civica scuola di teatro "Paolo Grassi" di Milano, oltre a firmare la regia dello spettacolo è responsabile anche dell'ideazione di scene e costumi. L’assistenza a regia e scene è di Arianna Soffiati, collaborazione alle scenografie di Michele Corizzato, luci di Simone Valmacco, audio di Paolo Grazioli. Sul palco come interpreti: Alberto Regis Milano, Eugenio Paglino, Paolo Feccia, Arianna Soffiati, Fabio Zanello Velato, Simone Vallana, Stefano Francescato, Andrea Buonavitacola, Cecilia Civiero, Margherita Stefanuto, Beatrice Civiero e Lara Princisvalle. Durante la serata sarà possibile donare a favore della ricerca sulla fibrosi cistica. Ingresso libero.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...