Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo, serata con la Croce rossa per ringraziare chi ha aiutato i terremotati

L’iniziativa ha permesso di riempire centoquattordici scatoloni con penne, quaderni, libri, colori e pennarelli
Articolo pubblicato il 25-04-2017 alle ore 14:38:11
Varallo, serata con la Croce rossa per ringraziare chi ha aiutato i terremotati 3
Foto d'archivio

La Croce rossa di Borgosesia organizza una serata di ringraziamento per il materiale didattico offerto dalle popolazioni valsesiane e valsesserine alle scuole dei paesi del centro Italia colpiti dal terremoto. “Noi x voi” sarà giovedì 4 maggio al teatro Civico di Varallo, e vuol essere un momento di incontro per tutti coloro che hanno operato in prima linea per la raccolta del materiale. L’iniziativa ha permesso di riempire centoquattordici scatoloni con penne, quaderni, libri, colori, pennarelli, mentre le donazioni in denaro hanno consentito di acquistare tredici computer, tutto consegnato direttamente da volontari del comitato Cri alle scolaresche di alcuni comuni (Monte San Martino, Gualdo, Penna, Sarnano, Pieve Torina, Pieve Bovigliana, Camerino) colpiti dal sisma.

Saranno proprio dieci alunni delle scuole primarie che hanno beneficiato del materiale, a salire sul palco del Civico per leggere i pensieri e le lettere scritte dai bambini che hanno ricevuto il materiale. La serata sarà presentata e coordinata da Mauro Campora e Rosario Petralia della compagnia teatrale “Gli strampalati”. Oltre che nell’invio di materiale didattico, l’impegno della Croce rossa cittadina nelle zone colpite dal sisma si è concretizzato con il lavoro di diciassette volontari che (nei paesi di Camerino, San Severino, Visso, Colli Sibillini) hanno collaborato nella gestione dell’emergenza, attraverso la distribuzione dei pasti caldi nei campi allestiti e nella messa in sicurezza delle strutture.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...