Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo, uova giganti in palio per chi fa shopping in città

Iniziativa promossa dall'associazione "Vecchie Contrade"
Articolo pubblicato il 03-04-2017 alle ore 11:12:43
Al centro i componenti dell’associazione Vecchie contrade con il sindaco Botta e l’a s s e s s o re Bondetti
Al centro i componenti dell’associazione Vecchie contrade con il sindaco Botta e l’a s s e s s o re Bondetti

La Pasqua si avvicina e a Varallo è partita una iniziativa originale. L'associazione “Vecchie Contrade”  ha pensato di vivacizzare lo shopping in città coinvolgendo i cittadini e chi viene da fuori con la messa in palio, per tutti coloro che frequentano gli esercizi commerciali di Varallo, di dodici uova di Pasqua giganti del peso di tre chilogrammi ciascuna. Per ogni acquisto verranno consegnati da uno a più biglietti, la decisione spetta al commerciante, per l’estrazione che avverrà qualche giorno prima della ricorrenza religiosa.

Per l’occasione il sodalizio ha estratto a sorte tra i suoi più di 40 soci quali saranno le attività commerciali coinvolte e riconoscibili da tutti per la presenza, nelle loro vetrine o al loro interno, delle uova di cioccolato. «Il sistema che abbiamo escogitato - spiega Anna Torri, presidente dell’associazione - è molto semplice e permette a tutti coloro che sono in possesso dei biglietti di sapere subito se hanno vinto. Ogni biglietto è legato al gioco del “Lotto” una ruota per ogni negozio e i numeri. Si farà riferimento all’estrazione del 13 aprile e così tutti potranno sapere se sono in possesso dei biglietti vincenti in modo semplice e veloce e soprattutto potranno portarsi a casa l’uovo per Pasqua».

La distribuzione dei biglietti è in corso dal 20 marzo: saranno consegnati fino alla giornata del 12 aprile.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...