Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo, in biblioteca le ''Anime svelate'' di Sara Salvoldi

La mostra sarà visitabile fino a domenica negli orari di apertura della biblioteca
Articolo pubblicato il 25-07-2016 alle ore 11:46:45
 Varallo, in biblioteca le ''Anime svelate'' di Sara Salvoldi 2
Il taglio del nastro: Sara Salvoldi, Carlotta Tonco, Piera Mazzone e Ricotti

L’“anima” di Sara Salvoldi nella personale inaugurata martedì mattina nel cortile d’onore della biblioteca civica di Varallo. Alla presenza del vice sindaco Marco Ricotti e della famiglia dell’artista, si è svolto il taglio del nastro della mostra di quadri e di parole dell’artista borgosesiana, dal titolo “Anime svelate”. «L’allestimento della mostra è molto originale e racchiude l’anima di Sara - spiega Piera Mazzone, direttrice della biblioteca - che in soli quattro mesi ha ideato, progettato e realizzato un percorso di memoria e di affetti, ritrovando l’entusiasmo per l’arte che aveva caratterizzato i suoi esordi in una mostra a Carcoforo, nell’ormai lontano 1985».

In biblioteca, dove collabora come volontaria, Salvoldi espone le “anime” che ha guardato e fissato sulla tela, «anime alle quali non dà un nome, ma parole - aggiunge Mazzone -: il marito, le figlie, alcuni amici, volti intensi, ritratti dell’interiorità e del carattere. La stessa scelta della tecnica espressiva: acrilico su tela, racchiude una grande voglia di espressività, accentuata nei quadri più materici in cui il colore è spatolato spesso».

Al centro del percorso espositivo il visitatore è invitato ad addentrarsi nella “Grotta del pensiero”. «Uno spazio raccolto scandito da un grande specchio che ritrae un’anima svelata tra le altre - scrive ancora Mazzone -, che potrà scegliere per sé parole, fissando quell’attimo prima che svanisca per sempre, tra la miriade di frasi tratte da vari autori. All’uscita si riprende energia con la forza e il vigore del tango, calandosi poi nell’impressionistica atmosfera di una giornata di pioggia».
La presentazione della giornalista Carlotta Tonco, figlia di Sara, ha proposto la mostra come una serie di finestre che si aprono su persone, emozioni, vicende differenti: «Ogni colpo di spatola racchiude un universo di sentimenti».

La mostra sarà visitabile fino a domenica 31 luglio negli orari di apertura della biblioteca. Sabato e domenica è prevista un’apertura pomeridiana dalle 15 alle 19. Seguiranno altre mostre che proporranno artisti e fotografi: il 4 agosto Carlo Zocchi presenterà “Armonie di luce”.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...