Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo in Cina per gettare un ponte con i turisti dell'Estremo Oriente

La città del Sacro Monte allaccia i rapporti con il grande Paese asiatico
Articolo pubblicato il 08-06-2016 alle ore 21:36:44
Varallo in Cina per gettare un ponte con i turisti dell'Estremo Oriente 3
Varallo in Cina per gettare un ponte con i turisti dell'Estremo Oriente 3

Turismo cinese a Varallo? Perché no. Il Comune, se non altro, ci prova: nei giorni scorsi il sindaco Eraldo Botta e l’assessore Mauro Osti erano proprio in Cina, invitati dall’Ufficio nazionale del turismo cinese a Roma. I due hanno raggiunto la città di Zhengzhou, nella provincia dell’Henan popolata da cento milioni di abitanti, per promuovere il territorio valsesiano (la trasferta era pagata dal Ministero del turismo cinese). Per l’Italia, Varallo e Orta erano le sole località del Piemonte, poi c’erano Arnad, Castelfranco Veneto, Castellammare del Golfo, Capri, Cividale del Friuli, Framura, Ischia, Marostica, Matera, Melendugno, Melpignano, Moneglia, Sestri Levante, Vaglio Basilicata, Verres, Viterbo, Vibo valentia e Zollino. Insomma, un gruppo di grande prestigio.

«E’ stata una grossa opportunità per il nostro territorio - dichiara Botta -, importante per gettare le basi per iniziative future». Un trampolino di lancio, insomma, per cercare di inserire la Valsesia tra le mete dei viaggi del grande Paese orientale. «Con le località della Val d’Aosta e della Liguria presenti al Forum - prosegue il sindaco - vorremmo invitare alcuni tour operator cinesi per far conoscere le principali attrattive delle nostre zone. Cosa cercano i turisti cinesi oggi sono infatti luoghi incontaminati immersi nella natura, visto che da loro ormai si vive nel più totale inquinamento. Quindi, da questo punto di vista, la Valsesia ha molto da offrire».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...