Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo, il museo ferroviario si amplia nell'ex deposito merci

Articolo pubblicato il 01-09-2017 alle ore 14:37:08
Varallo, il museo ferroviario si amplia nell'ex deposito merci 3
Il deposito merci

Una nuova vita per l’ex deposito merci della stazione di Varallo, restaurato di recente: un museo ferroviario. L’allestimento inizierà non appena i locali, attualmente adibiti a magazzino comunale, saranno stati liberati. «Siamo felici di concedere più spazio all’associazione Museo ferroviario valsesiano - dichiara il sindaco Eraldo Botta - che ha recuperato documenti e attrezzature relative al treno che meritano di essere esposte e certamente costituiranno un’ulteriore attrattiva per i turisti, aumentando l’offerta culturale della città. In fondo la ferrovia è la più grande opera della Valsesia dopo il Sacro monte e nell’Ottocento, in piena industrializzazione, è stata uno dei motori della crescita della nostra zona».

Il progetto del nuovo museo ferroviario ha già ricevuto l’ok della Soprintendenza: «I ragazzi che gestiscono il museo - riprende Botta - , che attualmente ha già un piccolo spazio alla stazione, sono volontari e ci mettono tantissima passione. Questo allargamento farà certamente bene a loro, ma anche a tutto il territorio. E’ bello pensare che alla stazione si potranno accompagnare i bambini e spiegare loro come si viaggiava nell’Ottocento».

Per il 2018 è atteso anche il ritorno dei treni "veri" sulla linea Novara-Varallo.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...