Notizia Oggi

Stampa Home

Varallo, la stagione teatrale rende omaggio a Dario Fo

Si aspettano solo le date
Articolo pubblicato il 17-11-2016 alle ore 08:19:02
Varallo, la stagione teatrale rende omaggio a Dario Fo 3
Dario Fo a Varallo nel 2004

Varallo rende omaggio a Dario Fo, che nel marzo 2004 portò la sua comicità sul palco del teatro Civico. Fu una serata quasi improvvisata, con alcuni del pubblico seduti sul palco. Ma fu un successo. E adesso la città ricorda il premio Nobel inserendo nel programma della sua rassegna teatrale lo spettacolo probabilmente più famoso di Fo, “Mistero buffo”, che verrà portato in scena sul palcoscenico cittadino per la regia di Ugo Dighero con la compagnia “Teatro dell’archivolto” di Genova.

Sono in tutto sette gli spettacoli programmati dal Comune di Varallo, ufficio cultura, in collaborazione con la fondazione “Piemonte dal vivo”, organizzatrice di numerosissime stagioni teatrali in piccole e grandi città del Piemonte. Cinque serate con registi e attori conosciuti al grande pubblico e due più “valsesiane”. Infatti, nell’ottica di dare spazio anche alle compagnie teatrali locali, già seguita in passato ai tempi dell’amministrazione Buonanno, oltre agli spettacoli in abbonamento sono previsti due appuntamenti a cura di compagnie locali: è stata accolta la richiesta avanzata dal Comitato carnevale Varallo di inserire in cartellone il “Processo a Marcantonio”, tradizionale spettacolo di fine carnevale che vedrà in scena la Compagnia stabile del teatro instabile di Varallo, e lo spettacolo “Elisabetta I & Shakespeare” di e con Francesca Pastorino e Graziano Giacometti dell’associazione culturale “Mano d’opera”.

«E’ importante valorizzare la nostra cultura - dichiara il sindaco Eraldo Botta -. Il teatro Civico, il più antico della zona, è l’emblema delle iniziative culturali che nel futuro della città troveranno sempre più spazio». Il debutto della stagione teatrale avverrà a dicembre con “Parenti serpenti” di Carmine Amoroso, adattamento teatrale dell'omonimo film diretto da Mario Monicelli nel 1992. Sul palco varallese saliranno Lello Arena, Giorgia Trasselli, Andrea de Goyzueta, Marco Mario de Notaris, Carla Ferraro, Autilia Ranieri, Annarita Vitolo, Fabrizio Vona, regia di Luciano Melchionna.

Tra gli altri spettacoli in cartellone, “Una giornata particolare” di Ettore Scola e Ruggero Maccari, adattamento Gigliola Fantoni, con Giulio Scarpati, Valeria Solarino, Toni Fornari e con Guglielmo Poggi, Anna Ferraioli, Elisabetta Mirra, Paolo Minielli, regia di Nora Venturini. Riflettori accesi poi su “Tre sorelle” di Anton Cechov, regia di Emiliano Bronzino con la Fondazione Teatro Piemonte Europa, che verrà replicato anche per le scuole. E ancora “Vorrei essere figlio di un uomo felice” che porterà a Varallo Gioele Dix. «A breve saranno comunicate le date definitive - fanno sapere dal Comune -, i costi di abbonamenti e biglietti per i singoli spettacoli, che quest’anno sono stati notevolmente ridotti rispetto al passato e soprattutto da quando saranno disponibili per la vendita».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...