Notizia Oggi

Stampa Home
Asl Vc e Ufficio scolastico territoriale

Vercelli e Gattinara, urgenze a scuola: quando un gesto può salvare una vita

Iniziativa rivolta agli insegnanti di ogni ordine e grado
Articolo pubblicato il 17-02-2016 alle ore 15:12:54
Vercelli e Gattinara, urgenze a scuola: quando un gesto può salvare una vita 2
Immagine di repertorio

“Le urgenze a scuola: quando un gesto può salvare una vita”. È questo il titolo dell’incontro formativo/informativo messo in calendario dal servizio di Promozione dell’ASL VC, in collaborazione con l'Ufficio scolastico territoriale, e rivolto agli insegnanti di ogni ordine e grado del comprensorio.

Non accade di rado, infatti, che durante le lezioni scolastiche qualche allievo presenti problemi di salute gravi e urgenti, per i quali occorre intervenire immediatamente in attesa dei servizi di soccorso sanitario come in caso, per esempio, di crisi convulsive o epilettiche, allergie, shock anafilattico, diabete giovanile, o nei casi in cui si renda necessario somministrare farmaci in via d'urgenza già previsti in piani terapeutici individuali.

“In questi casi – spiegano le pediatre Elena Uga e Michela Trada - la difficoltà che gli insegnanti si trovano a fronteggiare è notevole, essendo i primi a dover decidere il da farsi, a volte in pochi secondi. È perciò importante promuovere un percorso di sicurezza che metta insegnanti e personale scolastico in grado di sapersi orientare, non solo con immediatezza, ma soprattutto con la formazione ed informazione necessari”.

Per facilitare l'accesso a tutti gli insegnanti la conferenza si terrà in due sedi: a Vercelli il 22 febbraio, dalle 14.30 alle 17, presso l'aula Magna della scuola media “Verga”; a Gattinara il 9 maggio, nello stesso orario, all'Istituto alberghiero “Pastore”.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...