Notizia Oggi

Stampa Home

VIDEO: il palasport di Gattinara strapieno per il saggio di danza

Coreografie di danza classica, moderna e hip-hop
Articolo pubblicato il 24-05-2016 alle ore 13:09:08
VIDEO: il palasport di Gattinara strapieno per il saggio di danza 3
Un momento dell'esibizione

L’amore e le sue infinite sfaccettature, accompagnate dalla forma più antica d’arte, hanno fatto da cornice a un’unica protagonista: la danza.

Tutto esaurito sabato sera al palazzetto dello sport di via Castellazzo, dove, come ogni mese di maggio, si è svolto il saggio conclusivo della scuola Progetto Danza. Emozioni, decine di coreografie e anche qualche lacrimuccia per celebrare la fine di un altro anno accademico della scuola di danza di Simona Licata, dell’Accademia dello Sport, che ha portato in scena uno spettacolo dal titolo “Danza, Amore e Poesia”, che ha visto protagonisti centinaia di allievi, a partire dai tre anni, che per l’intero anno hanno frequentato corsi di danza classica, moderna e hip-hop, in un contesto che segna anche la crescita umana di bambine e ragazze.


Ad affollare gli spalti c’erano genitori, famigliari e amici delle giovani ballerine che dopo un anno di lezioni hanno potuto offrire ai loro cari uno spettacolo coordinato dalla regia di Licata, che come sempre ama spettacoli dal ritmo brioso e senza troppe perdite di tempo, e dagli altri insegnanti della scuola dell’Accademia dello Sport. Lo show si è concluso con l’immancabile foto di gruppo e il ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato con la scuola durante l’anno accademico appena concluso.
Le lezioni riprenderanno a settembre, ma nel frattempo le ragazze (e i ragazzi) di Simona Licata potrebbero esibirsi in varie occasioni, come spesso avviene durante l’estate.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...