Notizia Oggi

Stampa Home

Visita alle stamperie del Bresciano per gli studenti di terza e quarta meccanica dell'Itis

La trasferta nell'ambito del progetto scuola-lavoro
Articolo pubblicato il 16-04-2016 alle ore 15:10:44
Visita alle stamperie del Bresciano per gli studenti di terza e quarta meccanica dell'Itis 2
I ragazzi dell'Itis Lirelli durante la visita in una stamperia bresciana

Gli studenti dell’Itis Lirelli hanno visitato due stamperie del Bresciano nell’ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro.


«Grazie all’interessamento della ditta “Tosi fratelli srl” di Varallo - racconta l’insegnante Simone Lugli - gli studenti delle classi terze e quarte a indirizzo meccanico hanno potuto visitare una delle trafilerie più grandi d’Italia nel campo della lavorazione delle barre di ottone: la “Metallurgica San Marco” di Calcinato (Brescia). Dopo una breve premessa teorica tenuta dai responsabili dell’azienda bresciana, i giovani valsesiani hanno potuto assistere al ciclo completo per la creazione dei semilavorati in ottone».

Terminata la visita alle trafilerie, la scolaresca si è spostata alla “Press metalli” di Ponte Zanano dove avviene la successiva lavorazione di stampaggio per la creazione dei semilavorati di rubinetteria e non solo.

«Siamo stati molto felici di partecipare a una simile esperienza - è il commento degli studenti della classe quarta B -. Avevamo approfondito gli argomenti sui libri di testo, ma oggi abbiamo potuto toccare con mano e fare esperienza diretta riguardo alla produzione di semilavorati in ottone la cui importanza è strategica per le aziende del territorio in cui, nel prossimo futuro, potremmo andare a lavorare. Avevamo già partecipato ad altre iniziative nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, ma dobbiamo dire che questa è stata tra quelle che più ci hanno arricchiti in termini di competenze. Riuscire ad entrare in stabilimenti ad alto rischio per la sicurezza in tanti e osservare da vicino ciò che accade sulle linee di produzione è certamente un’occasione per pochi. Va detto che la scuola e gli insegnanti ci hanno formati e preparati adeguatamente anche per questo tipo di attività e che quindi per noi rispettare le regole degli accompagnatori durante le visite è stata una cosa quasi normale, che è nel nostro vivere quotidiano».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Sanità e salute

Lettere

Lettere

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...