Notizia Oggi

Stampa Home
Mtb

Xillo conquista la prima ciclocross della stagione

Il giovane è in prestito al prestigioso team Selle Italia- Guerciotti- Elite
Articolo pubblicato il 02-10-2016 alle ore 06:47:02
Edoardo Xillo
Edoardo Xillo

Continua a stupire in campo internazionale Edoardo Xillo che mette in bacheca la sua prima vittoria nella stagione 2016/2017 di ciclocross. L’atleta della Scuola Mtb Oasi Zegna ora in prestito al prestigioso team Selle Italia- Guerciotti- Elite, ha gareggiato in Svizzera nella categoria Under 19 che comprendeva anche diversi atleti U23 senza punti Uci. Dopo aver fatto una buona partenza, è rimasto dentro a un gruppetto con i più forti, tra cui il compagno di squadra Lorenzo Calloni. Il ritmo alto e alcuni problemi tecnici hanno fatto poi un po’ di selezione e così il giovane triverese è rimasto solo al comando insieme allo svizzero Krahermann, a sua volta costretto a rallentare per un guasto meccanico. Quando si è ritrovato davanti a tutti, con circa 20 secondi di vantaggio sul diretto inseguitore Dufaux, Xillo ha rischiato di vedersi vanificare tutti gli sforzi dalla caduta della catena. Una volta risolto il guaio in poco tempo è riuscito conquistare la vittoria coservando 3 secondi di vantaggio.
«E’ sempre una grande emozione vincere, soprattutto quando si corre all’estero - spiega Xillo -, questi test sono importanti per capire a che punto sono con la preparazione in vista degli appuntamenti più importanti».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Sanità e salute

Più letti

I più letti

Lettere

Lettere

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita

per non dimenticare Don Cesare Boschin vittima della malavita
Lettera del 14-12-2016

Buongiorno, sono una nipote di Don Cesare Boschin. Mi chiamo Isabella Formica. Lo zio è morto per mano della malavita. Ha difeso sempre i suoi parrocchiani...

ringraziamenti per Hospice di Gattinara

ringraziamenti per Hospice di Gattinara
Lettera del 30-08-2016

Gent. Direttore, il mio papà, Mario Beneduce, è mancato, a causa di un brutto tumore, il giorno 29 agosto scorso. Attraverso il Suo stimato giornale...